Ristrutturazione Aziendale

Tre le possibili vie d’uscita per l’azienda in crisi previste dalla normativa: il risanamento ex art. 67 della legge fallimentare, che presuppone una crisi transitoria; l’accordo di ristrutturazione ex art. 182-bis, che implica una crisi d’impresa più intensa; e infine il concordato ex art. 160, da applicare quando l’azienda è in «codice rosso».

La ristrutturazione aziendale, nota anche con il termine di “turnaround”, si articola usualmente in due momenti, durante i quali gli esperti legali e finanziari che accompagnano l’azienda lavorano insieme per trovare la soluzione migliore.

Questi due momenti sono la primigenia fase di analisi, che si concentra nella ricerca delle cause che hanno portato l’azienda allo stato di crisi e la ​​redazione del piano di ristrutturazione aziendale

In una fase, quindi, così complessa ed articolata come è quella della ristrutturazione d’impresa, il professionista è l’unico in grado di gestire i rapporti contrattuali con le banche, con i dipendenti e di suggerire all’imprenditore cosa fare per difendere il proprio patrimonio dalle pretese creditorie e dalle richieste degli istituti di credito.

Lo studio legale padroneggia gli strumenti che consentono di evitare un potenziale fallimento e determinare le sorti in positivo dell’azienda, soprattutto nelle piccole e medie imprese, dove spesso l’imprenditore è illimitatamente responsabile.

La Riorganizzazione Aziendale è un processo non solamente di natura economica e patrimoniale, ma include anche aspetti organizzativi e gestionali dell’impresa: infatti, il percorso di ristrutturazione aziendale è lungo e intricato, soprattutto quando comprende la modifica dei precedenti assetti organizzative con quelle nuovi, volti a migliorarne l’efficienza e ridurne i costi.

Ristrutturazione Aziendale
Le Attività

Via Solferino 3 – 25122 Brescia (BS)
Tel. 030292224 – Fax. 030294027
Mail: segreteria@studiolegaleziletti.it – Pec: andrea.ziletti@brescia.pecavvocati.it